Vai a sottomenu e altri contenuti

Accessi al mare: Spiagge 'Su Sirboni' e Cala e Luas'

Data pubblicazione on line: 18/06/2019 Data scadenza: 31/08/2019

Ultimamente, in particolare dopo l'inizio dei lavori per l'apertura degli accessi al mare alle spiagge di ''Su Sirboni'' e ''Cala e Luas'', si stanno diffondendo all'opinione pubblica notizie errate, per cui, al fine di dare una corretta informazione seppur in maniera sintetica, è opportuno fare un po' di chiarezza.

A far data dal giugno 2015 l'attuale Amministrazione ha messo mano e ricostruito una vicenda alquanto complessa, quella dei rapporti fra Comune di Gairo e Soc. Baia di Gairo, che ha portato all'accertamento della proprietà in capo allo stesso Comune di Gairo di 88,5 ettari di terreno, dei 161 costituenti l'areale di Baia di Gairo.

Mettendo per ora da parte le travagliate vicende degli ultimi decenni, che meritano anch'esse adeguata attenzione, è necessario precisare che in forza dalla convenzione di lottizzazione (1975) fra Soc. Baia di Gairo e Comune di Gairo, dall'atto di registrazione presso la Conservatoria di Nuoro, dagli atti processuali che hanno caratterizzato l'iter del procedimento di sequestro conservativo, nonché da numerosissimi altri atti, il Comune di Gairo risulta proprietario degli 88,5 ettari di terreno di cui sopra. Sulla scorta di tali documenti, nell'agosto 2017, lo scrivente emanò un'ordinanza contingibile ed urgente con la quale si intimava alla Soc. Baia di Gairo di rimuovere i cancelli e gli ostacoli dalle strade comunali al fine di garantire, in tema di supporto alla balneazione, i servizi minimi di tutela alla salute e di protezione civile in genere. Con pronuncia cautelare prima e sentenza poi, il Tar Sardegna dichiarava nulla l'ordinanza sindacale, sul presupposto che la stessa non risultava supportata dal carattere dell'urgenza, poiché la situazione prospettata era conosciuta da tantissimo tempo ed il Comune di Gairo non era mai intervenuto. Lo stesso Tar, però, invitava il Comune di Gairo a rivolgersi alle vie ordinarie, qualora avesse inteso perseguire il suo fine. Nel febbraio 2018 la Soc. Baia di Gairo, depositava presso il Tar Sardegna un ulteriore ricorso, col quale chiedeva la declaratoria di nullità della convenzione di lottizzazione stipulata con il Comune di Gairo, la restituzione dei terreni concessi (88,5 ettari), nonché la restituzione della polizza fideiussoria di lire 300.000.000, incamerata dal Comune di Gairo. Basterebbe solo questo ricorso per capire che ad oggi la convenzione è in corso di validità e che i terreni risultano di proprietà del Comune di Gairo. Sulla polizza fideiussoria va poi precisato che l'importo reale è di 495.000.000 delle vecchie lire, polizza non solo mai incamerata dal Comune di Gairo, ma neppure mai richiesta la sua escussione negli ultimi lustri.

Le aree di proprietà comunale:

(Foglio n. 47, Mappali: 20 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 39 - 40 - 41;

Foglio n. 48, Mappali: 10 - 17 - 22 - 105 - 115 - 116 - 118 - 119 - 120 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 138 - 140 - 142 - 143 - 144 - 149 - 150 - 151 - 154 - 155 - 156 - 159 - 166 - 167 - 170 - 178 - 179 - 180 - 181 - 183 - 184 - 185)

non a macchia di leopardo ma ben circoscritte e classificate, dal 09 marzo 2017 risultano, anche dal punto di vista catastale, intestate al Comune di Gairo e regolarmente inserite nel patrimonio comunale (vedasi mappa allegata).

Gli accessi al mare alle spiagge di ''Su Sirboni'' e ''Cala e Luas'', lungi dall'essere un inutile stradello, rappresenteranno l'unica via d'accesso in sicurezza e con un panorama mozzafiato per coloro i quali vorranno raggiungere le spiagge, per tantissimi anni interdette ai più.

Il sentiero che fino ad oggi ha permesso l'accesso alla spiaggia di ''Su Sirboni'', già dal 2003 dichiarato altamente pericoloso dalla Capitaneria di Porto di Arbatax sarà in futuro oggetto di un intervento di messa in sicurezza, nell'ambito della c.d. ''Programmazione territoriale Ogliastra'' che vede il nostro comune beneficiario di un finanziamento di circa 265.000,00 euro, per la messa in sicurezza dei percorsi e cartellonistica nella zona mare.

E' fatto obbligo precisare e dare atto al Legale Rappresentante della Soc. Baia di Gairo, Sig. Angelo Torelli, che ultimamente con fatti concreti sta tenendo fede ad un dialogo costruttivo con l'Amministrazione Comunale, il cui unico fine è quello di perseguire, di concerto, lo sviluppo turistico della zona mare. A tal fine il 9 agosto 2018 lo scrivente col Legale Rappresentante della Soc. Baia di Gairo hanno siglato un documento ( in allegato) nel quale si prende atto della validità della convenzione di lottizzazione e dell'avvenuta cessione delle aree al Comune di Gairo (88,5 ettari) con l'impegno che in caso di approvazione di un nuovo piano di lottizzazione si valuterà di concerto la traslazione del tracciato delle strade di accesso alle spiagge, in maniera da non arrecare intralcio al piano stesso. In un'ottica costruttiva, e con l'impegno del privato di ritirare il ricorso attualmente pendente dinanzi il Tar Sardegna, di recente è stata depositata in Regione una nuova ipotesi progettuale con la quale si spera possa finalmente decollare lo sviluppo turistico dell'areale di ''Su Sirboni''.

Conscio che la strada per lo sviluppo non sarà semplice e veloce, con l'apertura dell'accesso sicuro alle spiagge, si apre un percorso che per decenni ci ha visti sempre fermi al palo.

Il Sindaco

F.to Francesco Piras

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Dichiarazione d'impegno Formato pdf 822 kb
aree comunali Formato pdf 312 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Amministrativo Socio-Culturale
Referente: Rosalba Lorrai
Indirizzo: Via della Libertà 7, 08040 Gairo (OG)
Telefono: 0782760001  
Fax: 078273420  
Email: segretario@comune.gairo.og.it
Email certificata: protocollo@pec.comune.gairo.og.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto